Ultima modifica: 18 gennaio 2016

Scuola Potenziata

LA SCUOLA POTENZIATA

La Scuola Potenziata è parte integrante della Scuola Primaria di PALOSCO.

Il percorso della Scuola Potenziata è la risposta a BISOGNI EDUCATIVI  che richiedono un’alta personalizzazione  e si avvia con la rilevazione della presenza di più minori in situazione di handicap grave, la cui gestione risulta difficile all’interno del gruppo classe.

Tale sperimentazione, nel rispetto delle competenze istituzionali e sulla base delle disposizioni legislative in materia (Legge 104/92), si prefigge la realizzazione di interventi atti a prevenire situazioni di emarginazione e si impegna a garantire la piena attuazione del diritto allo studio nonché l’integrazione nel contesto sociale dei minori con handicap.

 

Gli alunni del plesso vivono gli stessi spazi (che siano le aule delle classi, le aule della potenziata o gli spazi “comuni”) e sostanzialmente lo stesso tempo scuola.

 

MATTINO POMERIGGIO
DALLE ALLE DALLE ALLE
Lunedì 8.20 12.40 14.00 16.00
Martedì 8.20 12.40 14.00 16.00
Mercoledì 8.20 13.00
Giovedì 8.20 12.40 14.00 16.00
Venerdì 8.20 12.40

 

Mensa a richiesta dalle 12.40 alle 14.00

LE ATTIVITÀ

Il Programma dettagliato della scuola Potenziata viene presentato ai genitori ogni anno durante le assemblee di classe, con gli stessi tempi previsti per tutta la primaria.

Le attività sono costruite sempre tenendo conto della specificità dei bambini e della loro particolare situazione.

In linea generale, ogni giorno gli alunni della potenziata hanno:

  • Attività con gli alunni delle classi della scuola primaria, nelle classi, nei laboratori o nelle aule della scuola potenziata
  • Attività di gruppo gestite dalla scuola Potenziata (piscina, cucina, uscite sul territorio, Pet therapy, orto…) con gruppi di alunni di altre classi o solo per alunni della Potenziata
  • Attività individualizzate (in particolare sullo sviluppo della comunicazione e delle autonomie personali).

Sono inoltre previsti progetti e visite didattiche, come per tutte le altre classi.

FINALITÀ GENERALI DELLA SCUOLA POTENZIATA

La Scuola Potenziata si prefigge di:

  • sostenere l’integrazione e la socializzazione delle persone con un progetto personalizzato di inserimento (obiettivo socio-educativo)
  • favorire un cambiamento culturale, sia all’interno della scuola che nella comunità, nei confronti dei soggetti diversamente abili (socializzazione, apprendimento)
  • sperimentare in scuola metodi e attività idonee per l’inserimento dei bambini/ ragazzi diversamente abili
  • programmazione / attuazione di percorsi educativi individualizzati e specifici in risposta ai bisogni di ogni singolo alunno
  • coordinamento sinergico degli interventi educativo/didattici e terapeutici/riabilitativi fra agenzie che hanno in carico la persona disabile
  • coinvolgimento delle famiglie come interlocutori essenziali del processi educativo

L’intervento del team di lavoro si attua co-progettando e realizzando azioni di sostegno nella realtà scolastica dei bambini/ ragazzi interessati.

 

OBIETTIVI

Nel quadro delle finalità generali sopra riportate, il gruppo di lavoro interpotenziata ha definito gli obiettivi specifici della Scuola Potenziata:

  • rispondere a bisogni prioritari dei bambini/ ragazzi con handicap
  • rinforzare il loro adattamento alle regole comunitarie
  • sostenerli negli apprendimenti scolastici
  • favorire le condizioni perché usufruiscano il più possibile delle ore scolastiche
  • ottenere una ricaduta del modello di apprendimento della Scuola Potenziata (contenuti/ attività/ integrazione) sull’intera classe attraverso la progettazione di attività di classe che prevedano la presenza di bambini/ ragazzi disabili
  • lavorare sulle potenzialità di ciascun bambino/ ragazzo in vista di un inserimento post-scolastico

 

Tali obiettivi, che per la loro concretezza possono essere facilmente misurabili e verificabili, guidano il lavoro degli operatori nella formulazione, realizzazione e valutazione dei singoli progetti di Scuola Potenziata

MODALITÀ

Per realizzare tale progetto gli operatori scolastici si impegnano a:

  • effettuare un continuo lavoro di osservazione, rilevando con cura i comportamenti manifestati dai bambini, il contesto cui si rivelano,le componenti emotive che li accompagnano
  • porsi nel ruolo di interpreti e amplificatori delle intenzioni del soggetto, in modo che la realtà sia per lui più accessibile possibile e non venga lasciato in situazioni di totale impotenza nei confronti del mondo che lo circonda
  • creare una corretta rete di comunicazione tra scuola-famiglia-equipe socio sanitaria-enti locali, favorendo occasioni di incontro, volte ad approfondire la reciproca conoscenza e ad analizzare in modo sistematico le difficoltà incontrate ed i successi ottenuti
  • provvedere a creare un ambiente “sicuro”, accogliente, stimolante,a misura di bambino che catalizzi l’attenzione e sia fonte di interesse e partecipazione.

RISULTATI DEL SISTEMA

Il progetto Scuola Potenziata negli anni di realizzazione ha portato

  • al raggiungimento di risultati positivi per l’intero sistema coinvolto (scuola, comune, famiglie):
  • all’utilizzo integrato e coordinato di risorse e competenze appartenenti a istituzioni e figure professionali diverse per rispondere a un bisogno riconosciuto da tutti i soggetti del sistema
  • a una nuova definizione delle competenze di ogni singola professionista (educatore, insegnante, etc.) in funzione dell’offerta di servizi.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

La Scuola Potenziata è aperta per gli alunni in situazione di handicap grave dei Comuni dell’Ambito di Grumello o dei Comuni limitrofi, nei limiti dei posti stabiliti dalla Convenzione.

Per iscrivere il proprio figlio alla Scuola Potenziata si deve prendere contatto con il Dirigente Scolastico e il Comune del paese di residenza deve poi accettare la Convenzione per la realizzazione di una Scuola Potenziata tra I.C. e Comune di Palosco (Convenzione presente sul sito www.iccalcinate.gov.it)

 




Link vai su